Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP

www.auto-innovazioni.com
Hengst SE

Hengst: Anteprima per Blue.on nella nuova Opel Astra

Sicurezza funzionale di lunga durata


System ha vinto due premi tedeschi per l’innovazione


Hengst: Anteprima per Blue.on nella nuova Opel Astra
Picture_Blueon.jpg La struttura del filtro Blue.on prevede un alloggiamento, un tubo con bypass del filtro integrato e una valvola di non ritorno progettati come componenti che durano per tutta la vita, insieme a un elemento filtrante sostituibile. Quando si cambia il filtro, è necessario sostituire solo l’elemento filtrante, che è completamente inceneribile.

L’innovativo sistema Blue.on di filtraggio dell’olio, realizzato dall’azienda specializzata in filtri Hengst SE, viene ora prodotto per la prima volta in grande serie. L’alternativa sicura ed ecocompatibile al classico filtro dell’olio spin-on sta entrando in produzione per equipaggiare il nuovissimo motore diesel da 1,5 litri di Opel Astra. Il 3 cilindri con una potenza di 77 e 90 kW è stato sviluppato dall’ex casa madre General Motors.

La durata di vita dei componenti garantisce la qualità OE per l’intera vita del veicolo

Blue.on è stato sviluppato da Hengst SE come alternativa al classico filtro dell’olio spin-on. Il sistema è composto da un alloggiamento e un tubo progettati come componenti che hanno una lunga durata, con bypass del filtro integrato e valvola di non ritorno. Questi componenti di qualità OE rimangono nel veicolo e sono costruiti per funzionare perfettamente per tutta la durata di vita del veicolo. A questo si aggiunge l’elemento filtrante completamente inceneribile, il solo componente che ancora si deve sostituire quando si cambia il filtro. Ciò risolve molti dei problemi associati ai convenzionali filtri dell’olio spin-on. Inoltre, Blue.on consente un risparmio fino al 90% della massa di rifiuti prodotta dai convenzionali filtri dell’olio spin-on, contribuendo in tal modo alla protezione dell’ambiente.


Hengst: Anteprima per Blue.on nella nuova Opel Astra

Il kit di costruzione Blue.on è in continua fase di ampliamento

Hengst continua ad ampliare la sua offerta Blue.on. Ad esempio, oltre all’Astra, altri modelli saranno adattati in futuro alle nuove generazioni di motori. Con i prodotti Blue.on, Hengst è in grado di soddisfare la forte domanda di quantità flessibili e brevi cicli di sviluppo. I vantaggi di questi prodotti modulari sono evidenti: eccellenza tecnica unita a un elevato rapporto costi/efficacia. Il sistema modulare include modelli con diametri di 67 e 77 mm, ciascuno disponibile nelle lunghezze di 67, 77 e 87 mm. Hengst copre quindi circa il 90 percento di tutte le comuni applicazioni spin-on per autovetture. Inoltre, sono possibili adattamenti specifici per i clienti, per quanto riguarda l’elemento filtrante (scelta e trattamento del mezzo filtrante) e il design della valvola (pressione di apertura e chiusura, portate, ecc.).

Limitazioni dei filtri dell’olio spin-on
I filtri spin-on sono sistemi chiusi, quindi non è possibile verificare il funzionamento dei loro singoli componenti. A lungo termine, ciò può causare problemi al motore, specialmente quando si utilizzano prodotti sostitutivi a basso costo. Ad esempio, esiste un rischio se l’efficienza del filtro è inferiore a quella del prodotto originale, particelle più grandi rimangono nel circuito dell’olio, danneggiando in modo permanente i componenti sensibili come il turbocompressore. Anche una valvola di ritorno con una pressione di apertura troppo bassa, attraverso il bypass, può far sì che l’olio contaminato rimanga non filtrato nel circuito dell’olio. Inoltre, se la capacità di assorbimento delle particelle del mezzo filtrante è troppo bassa, ciò comporta un rischio elevato, poiché un filtro ostruito da particelle opera permanentemente in modalità di bypass.

Al contrario, Blue.on garantisce l’affidabilità funzionale del bypass del filtro e della valvola di ritorno grazie all’utilizzo di componenti OE di alta qualità. Inoltre, poiché tali componenti sono visibili e accessibili, è possibile verificare se funzionano correttamente quando si sostituisce il filtro. L’inserimento di un filtro brevettato impedisce anche l’installazione di uno scorretto elemento filtrante. Ciò rende Blue.on la soluzione più economica che garantisce un elevato livello di protezione del motore per tutta la vita del veicolo.

Protezione globale del clima
Attualmente ci sono in circolazione in tutto il mondo circa 800 milioni di veicoli che utilizzano filtri dell’olio spin-on. Nei sistemi convenzionali chiusi, l’intera unità deve essere sempre sostituita e smaltita. Ciò si traduce in un enorme inquinamento ambientale e nella generazione di moltissimi rifiuti. Con Blue.on, Hengst si attiene al suo approccio globale per l’eliminazione dei rifiuti. Il sistema, in cui solo l’elemento filtrante completamente inceneribile deve essere sostituito durante la manutenzione, consente un risparmio fino al 90% della massa residua prodotta dai convenzionali filtri dell’olio spin-on, grazie a componenti che hanno una lunga durata e che rimangono sul blocco motore quando il filtro viene sostituito. Hengst aveva posto le basi per la prevenzione dei rifiuti già nel 1993 con lo sviluppo di moduli multifunzionali che utilizzano il filtro “Energetico”. Hengst ora offre la sesta generazione del suo sistema.

Innovazione pluripremiata
Hengst Filtration ha già ricevuto per il Blue.on due importanti premi in Germania per l’innovazione, tra cui il “Premio per l’innovazione dello stato della Renania Settentrionale-Vestfalia”, assegnato per le eccezionali attività di ricerca di particolare impatto sociale e applicabilità pratica.

  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP

International